l’allattamento prolungato per la mamma e il suo bambino

Una collega indiana di Babbo Mammal ha appena avuto una bambina. Senza pensarci due volte, le abbiamo comprato IL libro sulla genitorialità consapevole e rispettosa: William Sears e Martha Sears, The Attachment Parenting Book : A Commonsense Guide to Understanding

la mamma naturale tra educazione e isolamento

Da qualche tempo ho in mente un post come questo. Voglio parlare della condizione di quella piccolissima percentuale di mamme (italiane, comunque occidentali) che praticano natural mothering. Significa essere mamma in maniera naturale. È un concetto di cui parla molto

come rispettare il bambino nella spaziatura

Anche questo post, come altri, nasce da una delle tante discussioni via chat con un’amica lontana. Come di consueto, partirò con uno sforzo di scientificità e passando per la mia esperienza personale, approderò al cuore del discorso. Preparati ad una

tetta a posto del ciuccio o viceversa? PRIMA PARTE

La scorsa estate, quando sono tornata in Italia, ho rivisto una delle mie migliori amiche. L’ultimo pranzo insieme a Castelluccio di Norcia, prima del crollo per il terremoto. Le stavo spiegando il perché dell’allattamento prolungato: Bimba Mammal aveva poco più

la famosa aggiunta di latte artificiale e quando è davvero idonea

OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), UNICEF (United Nations International Children’s Emergency Fund) e le società scientifiche mondiali non fanno che ripetere questo: l’allattamento al seno – ESCLUSIVO (senza alcuna aggiunta di cibo o altri fluidi, neanche acqua o tisana) per

i poteri magici del latte materno

In base alle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, io allatto la mia secondogenita ancora oggi che ha quasi due anni. Infatti, l’allattamento al seno prolungato fornisce una serie di effetti benefici sulla salute della mamma e del bambino. Mi piace