100 attività Montessori, India, marzo 2017

 

L’altro giorno, parlavo con un’amica di cosa far fare ai bambini in casa. Bimbo e Bimba Mammal sono con me 24h/7gg, perciò ho bisogno di un bel repertorio di attività divertenti ed educative. Così, ho pensato di condividere con te questo bel libro, pubblicato da L’ippocampo Ragazzi: 100 attività Montessori, di Ève Hermann.

Si tratta ovviamente di attività Montessori, per bambini da circa 18 mesi di età. Maria Tecla Artemisia Montessori (1870-1952) fu una scienziata, pedagogista ed educatrice, il cui metodo educativo è tuttora in uso in scuole, sia pubbliche che private, di tutto il mondo. Ne esistono molte anche qui in India. Mi piace particolarmente, perché la sua pedagogia considera il bambino come individuo a tutti gli effetti, di cui rispettare il desiderio di fare da solo, per guidarlo verso l’autonomia.

Questo libro che ti propongo è appena uscito, come edizione italiana. È tanto bello e semplicissimo da usare. Propone 100 attività diverse, divise in poche sessioni: la vita pratica, la vita sensoriale, il lavoro a mano, il linguaggio, attività manuali e creative, la motricità globale e la natura. L’inizio di ogni sessione è introdotto in meno di una decina di righe e ogni paginetta rappresenta un’attività diversa. Questo permette anche alla mamma più impegnata di usarlo con estrema facilità. Non hai bisogno di leggerlo d’un fiato, se non ne hai il tempo. Basta sfogliarlo, quando vuoi fare qualcosa insieme con il tuo bambino, e scegliere un’attività. Ci sono attività che richiedono un po’ di preparazione, per cui è importante prepararsi un pochino prima: ad esempio, ti serviranno dei materiali semplici ed economici, che puoi comprare online o in negozi per il “fai da te”. Ci sono altrettante attività, come stendere la biancheria, fare l’impasto del pane o pulire un tavolinetto pieno di briciole, che possono essere davvero improvvisate.

L’attività numero 62 parla della scelta dei giocattoli. Secondo me, ha un carattere universale. La tengo sempre a mente quando sto per comparare un regalo o quando i nonni mi chiedono un consiglio, su cosa comprare ai miei bambini. La pagina 62 dice che i giochi, che invogliano un bambino all’attività, sono più interessanti di quelli che chiedono di schiacciare un bottone. Quando scegliamo un gioco, dobbiamo chiederci: ha una finalità? Richiede decisioni? Lo incoraggerà ad esplorare? L’invito è a privilegiare i giochi costruttivi, che fanno lavorare l’immaginazione: richiedono manipolazione, riflessione, osservazione e decisioni da prendere. Puzzle di legno da due a più pezzi, perline da infilare, Kapla, eccetera. Ne troverai moltissimi e per diversi momenti della giornata: quando puoi guidarlo e giocare con lui oppure quando hai bisogno di impegnarlo, per sbrigare una faccenda veloce in casa. Buon divertimento. Ora hai qualcosa da fare per i prossimi due anni!

 

Attività Montessori numero 21 – stendere la biancheria, India, gennaio 2017

 

la scelta dei giocattoli

2 pensieri su “la scelta dei giocattoli

  • marzo 25, 2017 alle 20:57
    Permalink

    Che bel consiglio Lucia, ho cercato tanto e lo comprerò sicuramente il libro delle 100 attività!!!

    Rispondi
    • marzo 26, 2017 alle 21:33
      Permalink

      Io l’ho preso su Amazon. Baci

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *